Seguici sui Social Network:

Sistemi costruttivi

Soluzioni naturali, soluzioni vincenti: acciaio, legno, canapa e calce

Perché utilizzare questi materiali?

Semplice, perché canapa e calce sono soluzioni naturali, ma al contempo innovative che permettono di ristrutturare e costruire, con un impatto positivo sull’ambiente, mediante un bilancio di anidride carbonica negativo.

L’involucro vedrà la realizzazione delle pareti e del tetto dell’abitazione in canapa e calce. Sono infatti diverse le soluzioni possibili mettendo assieme un manufatto formato da canapa e calce aerea dolomitica.

Tutte però permettono di ottenere una “pelle” dell’edificio completamente naturale, traspirante e durevole.

Il biocomposito di canapa e calce è infatti realizzato con canapulo e calce aerea dolomitica, senza elementi o additivi idraulicizzanti.

Un insieme di soluzioni, queste, volte al raggiungimento di un elevato standard qualitativo costruttivo per un edificio sano e confortevole, che tende al “consumo zero”, attraverso il soddisfacimento dei requisiti di naturalità e salubrità degli ambienti.

Soluzioni per la parete

BIOMATTONE E NATURAL BETON 200

30 cm di Natural Beton 200 (0,053 W/mqK) su parete interna in Biomattone da 12cm (0,07 W/mqK), completa di ciclo intonaco di finitura su lato interno ed esterno (intonaco di corpo 2cm + rasatura al civile 4mm circa), con la seguente prestazione:

• Spessore parete 46cm – Trasmittanza U = 0,13 W/mqK – Sfasamento > 24 ore

LASTRA GESSOFIBRA FERMACELL E NATURAL BETON 200

30 cm di Natural Beton 200 (0,053 W/mqK) su lastra interna in gessofibra Fermacell, completa di ciclo intonaco di fini-tura su lato esterno (intonaco di corpo 2cm + rasatura al civile 4mm circa), con la seguente prestazione:

Spessore parete 34cm – Trasmittanza U = 0,17 W/mqK – Sfasamento > 15 ore

NATURAL BETON 250 CASSERO E CASSERO

40 cm di Natural Beton 250 (0,06 W/mqK) posata su di un cassero interno in legno da scasserare dopo il getto, atto a ricevere rasatura al civile di grassello di calce all’interno (4mm circa) e ciclo intonaco di finitura su lato esterno (intona-co di corpo 2cm + rasatura al civile 4mm circa), con la seguente prestazione:

Spessore parete 43cm – Trasmittanza U = 0,14 W/mqK – Sfasamento > 22 ore

Tetto

Tetto traspirante altamente isolato Solaio di copertura in legno, insufflaggio di 30cm di Natural Beton 200 (0,053 W/mqK), camera di ventilazione e manto di copertura.

Trasmittanza U = 0,15 W/mqK – Sfasamento > 20 ore

Questa scelta consente i seguenti vantaggi:
• soluzione total green
• elevato isolamento termico = massimo comfort invernale
• elevato sfasamento termico = massimo comfort estivo
• totale traspirabilità = elevato comfort interno

La struttura portante

Le soluzioni di involucro sin qui presentate si sposano perfettamente con tutte le tipologie di struttura portante a telaio proposte nel mercato edile: calcestruzzo armato, acciaio, legno. Come soluzione ideale, sia da un punto di vista tecnico sia secondo la filosofia del “costruire green”, la “Saccomandi Bioedilizia” consiglia ai propri clienti di realizzare le strutture portanti in acciaio leggero “Steel Frame”. La soluzione secondo noi migliore, per molti punti di vista, è rappresentata infatti dalla “Tecnologia costruttiva con struttura portante in telaio di acciaio leggero” (Steel Frame).

La realizzazione di “case in acciaio” mediante la tecnologia Steel Frame rappresenta una relativa novità per l’Italia, mentre è già molto diffusa, con risultati più che apprezzati, in paesi come USA, Giappone, Canada e Australia.

Questo però non significa che la casa sia realizzata interamente in acciaio, come si potrebbe immaginare. Steel Frame letteralmente significa “cornice in acciaio” e sta ad indicare che la struttura portante, i solai e le strutture di sostegno dell’edificio sono realizzate con profili in acciaio zincato piegati a freddo, che permettono di ottenere qualsiasi tipo di struttura: residenziale, commerciale o industriale.

La struttura della casa in acciaio è leggera, resistente ed elastica, assicurando così un elevato grado di sicurezza in caso di terremoti, dato che assorbe le vibrazioni sismiche. In più consente una grande efficienza energetica perché tutto lo spazio tra i montanti in acciaio viene isolato senza perdere decine di centimetri di spessore come nelle case tradizionali. L’acciaio poi è un materiale riciclabile al 100%, non emette gas o sostanze tossiche volatili, è ipoallergenico, privo di resine o di altri prodotti chimici.

Il sistema Steel Frame è ideale per le riqualificazioni. E’ possibile infatti ampliare edifici tradizionali affiancando un involucro in acciaio al fabbricato in muratura. Il risultato sarà una perfetta integrazione dal punto di vista architettonico ed estetico e una più facile manutenzione degli impianti integrati in apposite contro-pareti.

Strutture portanti in acciaio leggero.

Pacchetto di copertura del tetto

A completamento della struttura portante del solaio inclinato di copertura si prevede:

-Telo traspirante, con funzione di freno al vapore, posato direttamente e disposto con giunti sormontati, fissato con graffe in corrispondenza dei sormonti e sigillato mediante apposito nastro adesivo;

– Listelli e controlistelli 2,5 x 5 cm in abete grezzo per intercapedine di ventilazione e fissaggio del manto di copertura;

– Manto di finitura in tegole in cemento tipo coppo di Francia, posato su listelli trasversali in abete grezzo compresi pezzi speciali e colmo ventilato, oppure lamiera zincata per coperture di vari colori.

Lattoniere

– Canali di gronda, spessore 6/10 sviluppo cm. 50, a sagoma corrente, chiodati con ribattini e saldati, compresi i bracciali di sostegno (1 x metro – per ogni angolo aumento di 1 ml);

– Scossaline per intercapedine di ventilazione spessore 6/10 sviluppo da cm. 33, chiodate con ribattini e saldate;

– Tubi pluviali di scarico spessore 6/10 diametro cm. 10, compresi i bracciali di sostegno (1 ogni 2 m – per ogni curva valutazione 0.50 di ml);

– Scossaline per bordi e compluvi spessore 6/10 sviluppo cm. 75, chiodate con ribattini e saldate;

– Converse per camini chiodate con rivetti e sigillate spessore 6/10 misura camino in pianta cm 50×50.

Pitture

Per le pitture, le verniciature, i decori e gli stucchi interni ed esterni vengono utilizzate vernici esclusivamente naturali ed ecologiche con le migliori soluzioni presenti sul mercato.

Infissi

Serramenti per Finestre e Portefinestre in Legno
Serramenti con telaio in pino lamellare mordenzato noce, dimensione telaio 68×82 mm, cornice fermavetro interna, doppia guar-nizione in gomma sul telaio, vetrocamera basso emissivo con doppio vetro (4BE/16GAS-ARGON/4 sulle finestre; vetrocamera unico 3-i-3BE/15GAS-ARGON/4-i-4 sui fissi e sugli scorrevoli).

Verniciatura telaio a 4 mani con primer funghicida, impregnante all’acqua colorato, intermedio e finitura tixotropica per protezione da raggi UV ed agenti atmosferici. Ciclo di verniciatura garantito 5 anni, seguendo le indicazioni riportate nel manuale d’uso e di manuten-zione. Le finiture naturali sono escluse dalla garanzia.

Ferramenta cerniere trend portata massima 130 kg, coperture cerniere in PP di colore a scelta come da catalogo. Chiusura a nastro in 3 punti per le finestre e 4 punti per le portefinestre. Le ante a ribalta hanno da 3 a 8 punti di chiusura in funzione della dimensione. L’anta a ribalta ove prevista prevede di serie il sistema di apertura ridotta per areazione e nottolini a pressione regolabile per massimizzare la tenuta.

Per il telaio in legno lamellare è possibile la finitura con laccatura RAL con colore a scelta. Dati tecnici serramento:
Uf= 1,15 W/m2K (medio sulle tipologie di serramento);
Ug= 1,1 W/m2K

Serramento In Pvc
Serramento in PVC , sezione anta 78×80 mm semicomplanare e telaio da 70×80, telai impermeabili con angoli saldati mediante polifusione. Struttura interna anta/telaio a 5/7 camere con rinforzi in acciaio zincato, triple guarnizioni perimetrali di tenuta, antaribalta di serie a due posizioni con meccanismo anti-falsa manovra, ferramenta tipo maico silver antieffrazione classe C tipo maico, gocciolatoio completo di scarichi per acqua con terminali laterali, vetrocamera basso.

Impianti

Realizzare un edificio con canapa e calce consente di raggiungere una prestazione termica dell’involucro elevata, con minime dispersioni termiche ed un ottimo confort interno per quasi tutto l’anno. Difatti, con questi innovativi sistemi costruttivi, il fabbisogno termico necessario per raggiungere il comfort interno nelle settimane più fredde dell’inverno o in quelle più calde dell’estate si riduce al minimo.

In parole povere questo significa che l’energia necessaria per riscaldare o rinfrescare gli ambienti è molto bassa, con un conseguente e sensibile risparmio in bolletta per l’utente. Quindi gli impianti tradizionali che sono pensati per lavorare con molta energia e per molto tempo sono sistemi inutili ed inutilmente costosi.

Per combattere il clima umido che contraddistingue il nostro territorio, oltre che per avvicinarsi a quella che viene definitiva una “casa passiva”, ovvero un edificio che copre la maggior parte del suo fabbisogno di energia per riscaldamento e raffrescamento ambientale interno ricorrendo a dispositivi passivi, l’ideale è un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata con recuperatore di calore.

Questo è di facile istallazione se pensato sin dalla progettazione e permette, con una spesa contenuta, di garantire il necessario ricambio d’aria interna senza dispersione di calore, deumidifica quando necessario e, se integrato con pompa di calore, assolve all’innalzamento o abbassamento della temperatura interna quando richiesto. Aggiungendo poi un sistema elettrico o a pompa di calore con accumulo per l’acqua calda sanitaria ci si può dimenticare il gas!

gli impianti possono essere di varie tipologie, IN QUESTA FASE possiamo solo confermare che utilizziamo marchi importanti perché esclusivisti come DAIKIN e ISODOMUS.

Infine è importante sottolineare come, con la soluzione che utilizza una struttura con canapa e calce, si riducono del 50% le esigenze rapportate alle altre soluzioni di coibentazione.

Costi

Pensate che realizzare una casa in bioedilizia con queste soluzioni all’avanguardia abbia dei costi esorbitanti? Ebbene, date uno sguardo ai nostri prezziari e vi renderete conto che non è così! Qui di seguito vi evidenziamo i costi, espressi al metro quadro, per edifici residenziali unifamiliari o bifamiliari di medie dimensioni (120-200 mq circa).


INVOLUCRO in canapa e calce EQUILIBRIUM NATURAL BETON
pacchetto di parete e tetto: 230-260 €/mq


STRUTTURA PORTANTE IN ACCIAIO
“Steel Frame” con solai interpiano e tetto: 250-300 €/mq


IMPIANTO VMC CON POMPA DI CALORE E ACS
Impianto di Ventilazione Meccanica Controllata con integrata pompa di calore per riscaldamento e raffrescamento, nonché sistema ACS con accumulo per l’acqua calda sanitaria: 70-90 €/mq


INFISSI IN LEGNO O PVC: 60-80 €/mq

 

TOTALE: 610 -700 €/mq

Ai costi sopra elencati vi sono ovviamente da aggiungere le seguenti spese:

• le finiture secondo materiali;
• il terreno;
• sistemazione giardino;
• incarichi professionali.

Richiedi adesso informazioni GRATIS e SENZA IMPEGNO

Contattaci ora